ABRUZZO E MOLISE

18 - 25 MAGGIO 2024

stampa
ABRUZZO E MOLISE

 SUI LUOGHI DELLA TRANSUMANZA TRA ABRUZZO E MOLISE

 

 

Viaggio nel tempo nei luoghi della transumanza, pratica millenaria e diffusa decretata Patrimonio dell'Umanità, per lunghi secoli principale fonte dell'economia del Sud Italia, veicolo di ricchezza, cultura e arte. I territori dell'Abruzzo e Molise conservano oggi i più tangibili segni di quel fenomeno epocale che ne ha segnato l'identità e le tradizioni: sui “tratturi”, che per secoli furono le uniche vie di comunicazione della penisola, si conservano, tra paesaggi sempre diversi e incontaminati, una natura protetta da ben tre Parchi Nazionali, insospettabili luoghi d'arte e artigianato, borghi e castelli suggestivi, una gastronomia autentica e città come L'Aquila e Sulmona, fulcri della fiorente ed imponente attività armentizia.

 

 

PROGRAMMA

 

18 maggio                Cortina d’Ampezzo/Cadore - Atri - Sulmona

Partenza da Cortina d’Ampezzo/Cadore alle 6.00.  Soste per la prima colazione ed il pranzo (liberi).

Nel pomeriggio arrivo ad Atri, patria d’origine dell’Imperatore Adriano, inserita in un suggestivo panorama di calanchi. Incontro con la guida e visita della cattedrale di Santa Maria Assunta al cui interno è conservato il pregevole ciclo di Andrea de Litio, la più vasta opera pittorica del primo Rinascimento in Abruzzo. Passeggiata in centro storico, caratterizzato dal Palazzo Ducale degli Acquaviva, dal teatro comunale dal belvedere sui calanchi. Possibilità di degustare prodotti a base di liquirizia e il Pan Ducale, eccellenti specialità locali. Proseguimento per Sulmona, sistemazione in hotel hotel cat. 3*; cena e pernottamento.

 

19 maggio                Sulmona - Corfinio - Parco Nazionale Abruzzo - Scanno - Sulmona

Prima colazione in hotel ed incontro con la guida. Partenza per Corfinio, antico municipium che per primo battè moneta col nome “Italia”.  Visita del complesso monumentale della Basilica di San Pelino, antica cattedrale e uno dei più importanti monumenti medioevali abruzzesi. Proseguimento per Scanno, pittoresco borgo adagiato sull’omonimo lago, raggiungibile attraverso le suggestive Gole del Sagittario (spettacolare canyon, risultato dell’azione erosiva svolta nei secoli dal corso d’acqua). Lungo il percorso si osservano il bel borgo di Anversa degli Abruzzi, il singolare abitato di Castrovalva, quasi sospeso sulla roccia, e l’eremo di San Domenico a Villalago. Conosciuto in tutto il mondo come il paese dei fotografi, grazie alle splendide immagini di grandi maestri della fotografia, Scanno è il più bel borgo del Parco Nazionale d’Abruzzo. Visita guidata del centro storico, ricco di palazzi gentilizi e loggiati, dove donne anziane vestono ancora il costume tradizionale. Degustazione di dolci tipici locali cui seguirà la visita della Parrocchiale di S. Maria della Valle e di un’antica bottega orafa, dove sono conservati strumenti originali ed un laboratorio del Settecento, antichi monili a corredo del ricco e originale costume popolare. Dopo il pranzo in ristorante tipico, visita di Sulmona, patria del grande poeta latino Ovidio. Oggi famosa per la pregevole produzione di confetti, nel Medioevo fu la città più importante della regione, sita su un’arteria commerciale che collegava Napoli con Firenze. Vedremo il bel centro storico: la cattedrale di S. Panfilo, il Palazzo e la chiesa della SS. Annunziata, la chiesa di S. Francesco della Scarpa con un notevole organo ligneo barocco ed un superbo portale laterale, la fontana del Vecchio, l’Acquedotto medievale di Re Manfredi di Svevia, la Chiesa di S. Maria della Tomba e la trecentesca Porta Napoli. Visita di un confettificio e degustazione: l’arte confettiera di Sulmona trae le proprie origini dal tardo Medioevo. Singolari le lavorazioni artistiche che colorano allegramente le vie della città. Rientro in hotel, cena e pernottamento.


20 maggio              Sulmona - L’aquila - Parco Nazionale Gran Sasso - Bominaco - Sulmona

Prima colazione in hotel ed incontro con la guida. Partenza per L’Aquila, città capoluogo d’Abruzzo, fondata nel duecento dall’unione dei castelli del territorio. Tornata a nuova vita dopo il sisma del 2009, offre ai suoi visitatori numerosi monumenti di pregio tra cui il Forte Spagnolo, primaria architettura militare cinquecentesca, la rinascimentale Basilica di S. Bernardino con splendido soffitto ligneo e l’imponente mausoleo di San Bernardino da Siena. Circondati da palazzi gentilizi restaurati, visiteremo Piazza Duomo, caratterizzata dalla restaurata chiesa di Santa Maria del Suffragio, uno dei simboli del sisma aquilano. Seguirà la visita alla Basilica di S. Maria di Collemaggio, il più fulgido esempio delle chiese romaniche d’Abruzzo e sede della Perdonanza, primo giubileo della storia. Con un breve trasferimento in bus raggiungeremo Borgo Rivera per la visita della fontana delle 99 cannelle, simbolo della città. In corso di visita faremo una degustazione di torrone morbido, tipico della città. Pranzo in ristorante e trasferimento a Santo Stefano di Sessanio, fra i centri montani di impianto medievale più interessanti d’Abruzzo e antico possedimento dei Medici di Firenze che ne commerciavano la produzione di lana. Il percorso guidato si snoda nel compatto borgo, tra passaggi voltati, loggiati ed elementi decorativi rinascimentali che ornano porte e finestre; degustazione di prodotti tipici del luogo. Proseguimento per Bominaco per la visita della chiesa abbaziale di S. Maria Assunta e dell’attiguo oratorio di S. Pellegrino. Rientro in hotel, cena e pernottamento.                                           

 

21 maggio              Sulmona - Val Pescara - Chiesti - Sulmona

Prima colazione in hotel ed incontro con la guida. Partenza per l’Abbazia di San Clemente a Casauria, uno dei massimi monumenti dell’Abruzzo medievale, dove la grande arte romanico-gotica della decorazione benedettina ne celebra il potente ruolo. Proseguimento per Manoppello per la visita del celeberrimo Santuario del Volto Santo, massimo tempio della religiosità abruzzese, dove si conserva quello che è ritenuto essere il Velo della Veronica, la donna che, secondo la tradizione cattolica, asciugò il volto di Cristo sulla via del Calvario. Proseguimento per Chieti, città di origini preromane, adagiata su una collina con splendida vista sull’Adriatico. Dopo il pranzo in ristorante visiteremo Chieti con la Cattedrale di S. Giustino ed il Teatro Marrucino, il più antico dei teatri all’italiana abruzzesi, con uno splendido sipario dipinto. Tempo libero o possibilità di visitare il Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo dove è conservato il famoso Guerriero da Capestrano, simbolo dell’Abruzzo Antico. Rientro in hotel, cena e pernottamento.                                          

 

22 maggio                Sulmona - Marsica - Sulmona       

Prima colazione in hotel ed incontro con la guida. Partenza per il sito archeologico di Alba Fucens, la piccola Roma d’Abruzzo, importante colonia latina fondata da Roma nel 304 a.C. nel territorio degli Equi in posizione strategica sulla via Tiburtina Valeria. Notevole per le fortificazioni ben conservate, all’interno sono visibili i resti degli edifici tra i quali l’anfiteatro scavato nella roccia, il percorso delle strade nonché un vasto sistema di passaggi sotterranei. A seguire sosta a Rosciolo per la visita della chiesa di S. Maria in Valle Porclaneta, costruita intorno al 1080 sul sito di un precedente santuario italico-romano. Proseguimento per Tagliacozzo, famosa per la battaglia del 1268 in cui Carlo I d’Angiò, re di Sicilia, sconfisse Corradino di Svevia. Dopo il pranzo in ristorante, visita del centro storico con la Piazza Obelisco, il Palazzo Ducale, la Chiesa di San Francesco con le spoglie del Beato Tommaso da Celano (primo biografo del poverello di Assisi), la Chiesa dei Santi Cosma e Damiano, con portale e rosone romanici. Proseguimento per Celano, situato in posizione strategica e pittoresca a guardia della fertile piana del Fucino. Visita del castello dalle quattro torri merlate (noto come Castello Piccolomini dal nome del nipote di Papa Pio II, che lo trasformò in una delle più imponenti residenze aristocratiche del Quattrocento abruzzese); ingresso all’interessante Museo della Marsica, costituito da due nuclei espositivi: uno dedicato all’arte sacra (oreficerie, paramenti ed altro, sec. VI - XVIII), l’altro con la raccolta archeologica di materiali rinvenuti durante i lavori di prosciugamento del lago Fucino, voluti dal Principe Alessandro Torlonia. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

23 maggio                Sulmona - Parco Nazionale della Majella - Agnone - San Salvo

Prima colazione in hotel e rilascio camere. Incontro con la guida e partenza per il Molise, attraverso l'Altopiano delle Cinquemiglia, con sosta presso Pescocostanzo, borgo gioiello a 1400mslm nel Parco Nazionale della Majella, in posizione panoramica sugli Altipiani Maggiori d’Abruzzo. Visita del borgo, il più bello del Parco Nazionale della Majella, tra palazzi gentilizi e singolari case popolari, come la quattrocentesca Casa d’Amata. Merita la Basilica di S. Maria del Colle, di origini medievali, con ricchi soffitti lignei, decori in ferro battuto, tarsia marmorea e arredi fra i quali un notevole olio di Tanzio da Varallo ed una pregevole statua lignea duecentesca della Madonna del Colle. Visita del Museo del Merletto al Tombolo, che celebra una delle principali espressioni artigianali locali. Trasferimento nei pressi di Agnone. Pranzo in ristorante cui seguirà la visita di Agnone, antica città sannita, sede di quello che si presume sia il più antico stabilimento al mondo per la fabbricazione delle campane (Pontificia Fonderia di Campane Marinelli), sito UNESCO fondato intorno all’anno Mille e tra i pochi che possano fregiarsi dell’onore di utilizzare lo stemma pontificio. Si visiteranno l’antica bottega, con strumenti artigianali per la fabbricazione delle campane, il sistema di canali di scolo del bronzo e dello stagno, i numerosi forni, oltre al Museo dove sono conservate antiche campane. Breve passeggiata nel borgo di Agnone per la visita della chiesa di Sant’Emidio e della parte più antica del borg con le caratteristiche botteghe veneziane e la chiesa di San Francesco. Proseguimento per San Salvo, sistemazione in hotel cat. 4*, cena e pernottamento.                            

 

24 maggio                San Salvo - Roccavivara - Sepino - Campobasso - Termoli

Prima colazione in hotel; incontro con la guida e partenza per Roccavivara per la visita del Santuario della Madonna del Canneto, maestoso complesso sito lungo la Fondovalle del Trigno, in un contesto ambientale di grande suggestione, caratterizzato dalla chiesa romanica della Madonna del Canneto, con possente torre campanaria trecentesca ed interno a tre navate che conserva la Madonna di Canneto del XIV secolo, denominata la “Vergine del Sorriso”. Trasferimento a Sepino per la visita del sito archeologico dell’antica Saepinum-Altilia, municipium romano posto sulle pendici del Matese, immerso nel paesaggio segnato dal tratturo Pescasseroli-Candela che lo attraversa sull’antico decumano,dal lastricato in perfetto stato di conservazione. Accedendo da porta Boiano, si visiteranno i resti di abitazioni, il foro esagonale e altri edifici pubblici: il macellum, l’antico mercato trapezoidale, il tempio di Giove Ottimo Massimo e la basilica con eleganti colonne ioniche, la Fontana del Grifo, il mulino e il teatro. Pranzo in ristorante. Proseguimento per Campobasso per la visita del borgo antico che si erge tra vicoli e scorci caratteristici fino ai resti del Castello Monforte; lungo il percorso, visiteremo il curioso Museo dei Misteri, dedicato alla tradizionale processione del Corpus Domini e, a seguire la parte bassa della città con la cattedrale neoclassica. Trasferimento a Termoli, una delle principali città molisane, sita su un promontorio sul quale sorge l’antico borgo marinaro delimitato da un muraglione che cade a picco sul mare. Visita del borgo antico con la bella Cattedrale in stile romanico pugliese, fondata nel X secolo d.C. La curiosa Rejecèlle, una delle stradine più strette d’Italia, ed il Castello di origine normanna, ristrutturato da Federico II come torre di vedetta sull’Adriatico. Passeggiata lungo le mura con vasto panorama sul mare, sul lido termolese e sui trabocchi. Rientro in hotel, cena e pernottamento.     


25 maggio               San Salvo - Costa dei Trabocchi - Cadore/Cortina d'Ampezzo                                                   

Prima colazione in hotel e rilascio camere. Partenza per il viaggio di rientro attraverso la Costa dei Trabocchi, litorale lungo circa 15 km, che comprende i comuni di Ortona, San Vito Chietino, Rocca San Giovanni e Fossacesia. I trabocchi prendono il nome dalle antiche e suggestive “macchine da pesca” citate spesso negli scritti di Gabriele d’Annunzio. Sosta a Fossacesia per la visita dell’Abbazia benedettina di S. Giovanni in Venere, affacciata su uno splendido panorama di ulivi digradanti verso il mare. Edificata nel VI secolo su un tempio dedicato a Venere, l’imponente chiesa presenta commistioni di stile romanico-gotico. Proseguimento del viaggio di rientro con sosta per il pranzo in ristorante (incluso). Arrivo previsto in serata.


          

 


SISTEMAZIONE IN CAMERA DOPPIA  p.p.      €  1375,00.-

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA    p.p.      €    220,00.-

ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO VIAGGIO (facoltativa)     €     65.00.-  

  

LA QUOTA COMPRENDE:

- viaggio in bus da Cortina d’Ampezzo/Cadore a disposizione per le visite;

- sistemazione in hotel cat. 3* a Sulmona e 4* a San Salvo;

- trattamento di pensione completa dalla cena del primo giorno al pranzo dell'ultimo giorno (bevande escluse);

- assistenza di una guida specializzata dal pomeriggio del primo alla mattina dell’ultimo giorno;

- radioguide;                          

- assicurazione medica;                     

- accompagnatore agenzia.

 

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:

- bevande, extra in genere;

- ingressi, mance, tassa soggiorno (tot. € 40.00- da pagare in agenzia o a bordo del bus).

  



 


Pubblicata il: 29/01/2024
© Elisir Vacanze
Via Venezia, 7 - 32040 Borca di Cadore (BL)
Tel. 0435.482740 - Fax 0435.701104
email: info@elisirvacanze.it - PEC: elisirvacanze@legalmail.it
P.IVA: 00788010254
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +